Skip to content

Sviluppi differenti negli affitti residenziali

18. Agosto 2021

Office Building, Building, High Rise

Per la maggior parte delle famiglie svizzere, i costi dell’alloggio sono la voce di spesa più importante parte del bilancio familiare. L’onere medio per le famiglie composte da una sola persona è del 35%, per le coppie del 25% e per le famiglie mononucleari è solo leggermente al di sotto del 24%. Di conseguenza, è importante sapere come si sviluppano gli affitti dei rispettivi alloggi.

Non è facile dirlo. In ogni caso, le previsioni sono ricche di variabili incerte. Persino a posteriori, per capire se si sono verificati aumenti o riduzioni nei costi degli affitti è necessario definire che cosa si misura e con quale metodo. Inoltre, in relazione al singolo caso, non sono rilevanti solo gli sviluppi di mercato, ma soprattutto lo sono le circostanze di vita, vale a dire quale luogo e quale tipo di immobile è occupato e per quanto tempo si rimane nello stesso appartamento.

Il seguente esempio (puramente fittizio) mostra come i costi d’affitto per una stessa persona residente nello stesso comune potrebbero essersi sviluppati diversamente negli ultimi anni. All’inizio del 2015 Anna ha affittato un appartamento di 2,5 stanze in un tipico comune d’agglomerato. Al mese versava 1300. franchi (esclusi costi accessori). All’epoca aveva 23 anni ed era single. Ora, a distanza di quasi 7 anni, ci chiediamo: Anna paga più o meno oggi?

Situazione di vita 1 

Nel 2021, Anna è ancora single e vive nello stesso appartamento. In questo periodo non non si sono effettuate ristrutturazioni di valore capaci di influenzare la quota d’affitto. Anche i costi accessori sono rimasti invariati.

In questo caso, Anna paga ad oggi circa 110 franchi in meno rispetto al passato, cioè versa 1190 franchi al mese. Questo perché, nel marzo 2015, il tasso d’interesse di riferimento per i contratti d’affitto esistenti è sceso dal 2 % all’attuale 1,25% e Anna ha fatto valere le sue richieste di riduzione d’affitto*. Questo le ha permesso di ridurre il suo affitto mensile di un buon 8%.

Situazione di vita 2 

Nel 2021, Anna si è trasferita nello stesso comune in un altro appartamento con 2,5 stanze. L’appartamento ha lo stesso standard di finitura, la stessa dimensione e una qualità di posizione paragonabile a quella dell’appartamento precedente. Qual è l’onere mensile ora?

Nel mercato degli appartamenti di 2,5 stanze, gli affitti hanno un valore simile a quelli richiesti nel 2015,. Pertanto, Anna dovrebbe versare più o meno la stessa quota di allora. Tuttavia, se si prendono in considerazione le caratteristiche qualitative dei due appartamenti, emerge un quadro diverso. Sulla base dei dati relativi ai contratti d’affitto effettivi, emerge che oggi, in media, per un appartamento in affitto delle stesse dimensioni, con un arredamento simile e nella stessa posizione, in Svizzera è necessario pagare circa il 4% in più rispetto all’inizio del 2015. Nella regione dove si trova l’appartamento di Anna, l’aumento degli affitti è stato addirittura del 6%. Da questo punto di vista, si può supporre che Anna è tenuta a versare onere maggiore, pari a circa 1400 franchi al mese. Questo aumento corrisponde all’incirca all’aumento medio dei salari in Svizzera.

Situazione di vita 3

Anna si è felicemente sposata nel 2021 e, con il marito, si è appena trasferita in un appartamento di 3,5 stanze.. Quanto paga la coppia e qual è la quota che spetta versare ad Anna?

Nel settore degli appartamenti di medie dimensioni, l’indice degli affitti richiesti stilato da Wüest Partner mostra che, dall’inizio del 2015, gli affitti degli immobili pubblicizzati in Svizzera sono diminuiti in media del 9%. Questo è dovuto principalmente all’ampliamento dell’offerta creata dalla vivace attività edilizia degli ultimi anni. Anna e il marito hanno quindi una buona possibilità di affittare un nuovo appartamento a un costo più basso rispetto a 6 anni fa. Nel comune dove Anna viveva prima, l’affitto classico per un nuovo appartamento di 3,5 stanze è di circa 2000 franchi. In questo caso, si può supporre che l’onere proporzionale di Anna sia di 1000 franchi al mese. Se la coppia avesse cercato un appartamento simile 5 o 6 anni fa, l’affitto offerto sul mercato in quel momento sarebbe stato probabilmente più alto.

Il mercato degli alloggi in affitto presenta tendenze diversificate. Per questo motivo, non è facile sostenere se siamo di fronte a un calo o a un aumento degli affitti. . Tuttavia è innegabile che gli sviluppi degli ultimi anni sono stati particolarmente vantaggiosi per gli inquilini che hanno occupato lo stesso appartamento per molto tempo. L’evoluzione dei tassi d’interesse e l’attuale legge sulle locazioni hanno fatto sì che gli affitti dei contratti in corso, rispetto al 2011, sono mediamente diminuiti.Tuttavia, negli ultimi dieci anni, non solo sono diminuiti gli affitti per i contratti di locazione esistenti ma anche alcune delle offerte pubblicizzate hanno mostrato una tendenza al ribasso, -creando una situazione particolarmente piacevole per coloro alla ricerca di un nuovo appartamento di medie dimensioni e con un certo grado di flessibilità per quanto riguarda la posizione e le caratteristiche dello stesso.


* Per una diminuzione del tasso d’interesse di riferimento di 0,25 punti percentuali, c’è una richiesta di riduzione dell’affitto pari al 2,91%.


Nell’edizione primaverile dell’Immo-Monitoring 2021 troverete ulteriori analisi dettagliate sull’andamento degli affitti.

Qui potrai trovare i  dati trimestrali aggiornati sugli indici degli affitti richiesti. 

Anche l’indice dei prezzi d’affitto dell’Ufficio federale di statistica è aggiornato trimestralmente.